2.000. TUNISIA, GRAN DINAMISMO DELL’AGRICULTURA LOCALE

Printer-friendly versionSend to friendPDF version

Nell’anno 2.000, l’azienda SADIRA dopo aver seguito per vari anni le prime piantagioni in Spagna, comprese che era giunto il momento di prendere delle decisioni. La Tunisia è il primo produttore di olio africano, e il secondo paese del mondo per superficie coltivata. La coltivazione dell'olivo in Tunisia è troppo importante per non considerare delle alternative di coltivazione così importanti. SADIRA realizzò la prima piantagione di 25 ha nella sua stessa proprietà, e da quel momento si è dedicata a promuovere le piantagioni in tutto il paese. Quest'evoluzione è molto importante se si considera che si tratta di un paese in cui la manodopera è ancora disponibile ed economica, nonostante ciò gli stessi produttori locali vedono minacciata questa situazione nel futuro e preferiscono usare il sistema Superintensivo per mitigare questa possibile variabile tra le tante possibili.